Associazione Davide Lajolo Onlus

associazione

ARCHIVIO ATTIVITÁ 2014

Associazione Davide Lajolo onlus

Attività editoriale.
Sono usciti due numeri della rivista semestrale culture dell’Associazione. Il n. 28 con il titolo Dentro/fuori si è occupato della politica sanitaria, del funzionamento della casa circondariale di Quarto d’Asti, dei progetti relativi alla città intelligente. Il n. 29 di culture  ha come titolo Beni comuni e si è occupato di governance del paesaggio, di educazione/formazione e di politica. Hanno partecipato alla redazione dei due numeri esperti, amministratori, operatori culturali.

L’Associazione ha pubblicato il volume di Laurana Lajolo Taccuino sul paesaggio agrario. Le colline del vino Langhe-Roero e Monferrato, che ripercorre la preistoria e la storia del territorio collinare fino al riconoscimento Unesco e  dà conto dei risultati di sei anni di festival del paesaggio agrario organizzato dall’Associazione. Il volume è articolato in quattro parti: Dal mare alla vigna, La risorsa economica, Il paesaggio narrato, Patrimonio culturale dell’umanità. Il volume è stato presentato al pubblico in diverse circostanze.

Il sito è stato continuamente aggiornato e implementato ed è stata inserita la visita virtuale del museo Vinchio è il mio nido dedicato a Vinchio a Davide Lajolo.

Salone del libro.
L’Associazione ha presentato la sua attività l’11 maggio nello stand del Parco culturale Piemonte paesaggio umano. La dr. Bruna Blasco della Sovrintendenza dei Beni Archivistici della Regione Piemonte e il bibliotecario Walter Gonella hanno illustrato l’interesse del patrimonio librario di Davide Lajolo. Lo storico Marco Albeltaro ha dato conto della ricerca in corso sulla biografia del giornalista e uomo politico. E’ stata presentato il n. 28 rivista culture con la presenza del direttore del carcere di Asti. Il sindaco Flavio Pesce, l’assessore Massimiliano Spedalieri e il giornalista Gabriele Ferraris hanno presentato la terza edizione della rassegna editoriale “Libri in Nizza”. E’ stata annunciata la sesta edizione del Festival del paesaggio agrario ed è stato presentato il programma degli Itinerari letterari di Davide Lajolo.

Passeggiate sugli Itinerari letterari di Davide Lajolo
Vinchio, 24 maggio, Itinerario letterario di Davide Lajolo “Il mare verde” Ulisse sulle colline in collaborazione con Cantina di Vinchio – Vaglio Serra e Ente Aree astigiane protette. Alla prima “conta” al Bricco dei Tre Vescovi sono stati presentati quattro quaderni scientifici su temi naturalistici e paleontologici dell’Ente Aree Protette Astigiane. Sono state esposte le sculture con tralci di vite di Renato Milano Magie del legno. Alla seconda “conta” al Bricco di Monte del Mare l’attore Francesco Visconti ha letto le poesie di Dante, Pascoli, Ungaretti, Misk, Kavafis sul mito di Ulisse e la flautista Marlaena Kessick ha interpretato quattro brani di sua composizione. E’ stato dato il riconoscimento di patriarca della Riserva naturale della Valsarmassa a Gianfranco Miroglio, già presidente dell’Ente Parchi. Il “Premio Davide Lajolo – Il ramarro 2014” è stato consegnato all’artista Ugo Nespolo.  La manifestazione si è conclusa alla terza “conta”, a La Ru con la lettura di Valentina Archimede del raccontodi Davide Lajolo Mamma partigiana dedicato a Elvira Pajetta.

Vinchio, 5 luglio, Itinerario “Nei boschi dei Saraceni” Con la luna e le lucciole nel bosco dei Saraceni. La passeggiata notturna è stata illuminata da un mare di lucciole attraverso i sentieri della valle di Serralunga fino al valletto della morte, dove la leggenda narra che il marchese di Aleramo nel 935 sconfisse i Saraceni. Nel Giardino delle erbe aromatiche l’Associazione Monferrato outdoor ha fatto letture naturalistiche. Al fondo della valle il si è svolta una visita guidata all’affioramento fossilifero. In conclusione al Bricco di Monte del mare si è svolto il concerto Sguardi con canzoni eseguite da Betti Zambruno e Piercarlo Cardinali.

Vinchio, 30 agosto, Itinerario “Tra le vigne del barbera”  Sul bricco dei cinquant’anni. L’incontro si è aperto con il ricordo di Davide Lajolo a trent’anni dalla scomparsa con lettura di Valentina Archimede del racconto di Lajolo “Sul bricco dei cinquant’anni”. Quindi il jazzista Felice Reggio ha tenuto il concerto “Around the world”. In seguito si è fatta  una passeggiata attraverso le più belle vigne della zona d’eccellenza dell’Unesco in territorio vinchiese con una sosta presso la tana dove Davide Lajolo, allora comandante partigiano Ulisse, trovò rifugio nel dicembre del 1944 durante un terribile rastrellamento,  e un’altra alle bacheche del Museo contadino, che illustrano gli antichi lavori dei vignaioli in primavera e in estate.

Festival del paesaggio agrario (maggio-agosto)
La sesta edizione del festival ha avuto come tema Il rispetto della terra.
Durante lo svolgimento del Festival il paesaggio millenario del Monferrato è diventato il 50mo sito dell’Unesco insieme alle Langhe. Il Festival ha puntato l’attenzione sulle buone pratiche che hanno salvaguardato l’agricoltura e la biodiversità. Due le tavole rotonde: la prima (Asti, 17 maggio) “Flavescenza dorata della vite: 18 anni di strategie” in collaborazione con l’Ordine degli agronomi e dei Periti agrari di Asti, a cui hanno partecipato esperti, amministratori e il viceministro dell’agricoltura Olivero. La seconda in collaborazione con C.I.A. di Asti “La nuova agricoltura e l’Expo 2015” (Vinchio, 18 luglio) con il presidente nazionale della C.I.A. Dino Scanavino e Massimo Fiorio, vicepresidente della Commissione Agricoltura della Camera dei Deputati.
Sono state organizzate alcune passeggiate in collaborazione con le associazioni Proloco di S. Marzanotto, La cabalesta”, “Terra, boschi, genti e memorie”, “Camminare lentamente”, Ordine degli Architetti di Asti, in luoghi conservati e particolarmente significativi del Monferrato, utilizzando anche strumenti e linguaggi diversificati di esperti, poeti, amministratori, musicisti, attori e coinvolgendo gli abitanti. Le passeggiate sono state: Asti “Progetto del verde in città” (17 maggio), Vinchio “Itinerari letterari di Davide Lajolo (24 maggio, 5 luglio, 30 agosto), S. Marzanotto “Il percorso della discordia” (8 giugno), Albugnano “Percorso della Malvasia e del Romanico” (15 giugno), Castelnuovo don Bosco “Passeggiata dal Colle don Bosco al Fontanino” (26 luglio).

Incontri sul territorio della Componente Unesco 4 Nizza Monferrato e il barbera
in continuazione della sesta edizione del Festival del paesaggio agrario, con il titolo complessivo Il valore economico e culturale del paesaggio  novembre 2014 – marzo 2015 con il patrocinio di Regione Piemonte, Provincia di Asti, Associazione Paesaggi Vitivinicoli Langhe-Roero e Monferrato, in collaborazione con Unioni collinari Valtiglione e dintorni, Vigne e vini, via Fulvia,Centro Studi Silvia Santagata, Ordine degli architetti, pianificatori, paesaggisti della provincia di Asti.
Dopo la recente iscrizione di Langhe-Roero e Monferrato nella Lista del Patrimonio UNESCO, l’Associazione ha organizzato e organizza nell’inverno 2014-2015 incontri in diverse località sulle tematiche legate alla qualità, gestione ed economia del paesaggio in relazione alla produzione vinicola e al patrimonio ambientale.  Il centro focale degli incontri è la valorizzazione della core zone UNESCO “Nizza Monferrato e il Barbera”. Gli incontri sono concordati con le Unione collinari, associazioni agricole, associazioni culturali e ambientaliste, consorzi turistici, cantine sociali con esperti nazionali ed internazionali e contributi di operatori e professionisti locali.

Il primo incontro è stato il 29 novembre a Vezzolano, Tracce e frammenti di natura e cultura, in collaborazione con l’associazione Terre, boschi, genti e memorie. La  presentazione del volume di Franco Correggia Sentieri di collina tra Monferrato e Langa astigiana è stata fatta dall’agronomo Marco Devecchi, dal direttore delle Aree protette astigiane Graziano Delmastro e dall’architetto Paola Salerno.

Il secondo incontro si è tenuto a Vinchio il 30 novembre sul tema Riqualificazione del paesaggio rurale con il presidente dell’Unione Luigi Torchiano, il sindaco di Vinchio Andrea Laiolo, il prof. Amedeo Reyneri del Dipartimento di Scienze Agrarie dell’Università di Torino, l’architetto del paesaggio Matteo Pedaso project manager dello studio Lands di Kipar, Livio Dezzani già direttore della programmazione strategica della Regione Piemonte, Gianluca Pocci amministratore del parco della Val d’Orcia, Roberto Cerrato, direttore dell’Associazione Paesaggi vitivinicoli Langhe-Roero e Monferrato, gli agricoltori Mauro Spertino di Mombercelli, Paolo Laiolo di Noche-Vinchio e il pittore Giancarlo Ferraris, il geom. Gianluca Musso, presidente A.S. Geosport.
Sono previsti alcuni altri incontri in altre località da gennaio a marzo 2015.

Letture teatrali
Palazzo Monferrato, Alessandria 22 gennaio. Concerto di poesia e musica nelle sale espositive della collezione d’arte Gli artisti di Ulisse in collaborazione con Assemblea Teatro. Letture della compagnia La Ballata dei Lenna, musiche di Luca Zanetti. Le poesie sono state scelte tra quelle degli  poeti amici di Davide Lajolo.

Casa circondariale di Asti, 22 novembre. Progetto di riallestimento del monologo “Veder l’erba dalla parte delle radici, curato da Sylvia Menozzi in base all’omonimo librodiDavide Lajolo, Premio Viareggio per la letteratura nel 1977 e debuttato ad Astiteatro nel 2012. Lettura di Aldo Delaude, scenografia dell’artista Raffaele Iachetti e la partecipazione di alcune persone detenute.

Asti, Teatro dell’Arcoscenico, 28 dicembre, in collaborazione con l'associazione culturale Casa del teatro 3 - L'arcoscenico. In occasione del venticinquesimo anniversario della morte di Leonardo Sciascia si è svolta la conversazione tra Salvatore Vullo, autore di Di terra e cibo. Fra le pagine di Leonardo Sciascia e Laurana Lajolo, autrice di Le colline del vino. E’ seguita la lettura teatrale  di Sergio Danzi, Aldo Delaude e Ileana Spalla del testo di Laurana Lajolo Leonardo Sciascia: la Sicilia e il suo cuore. Dialogo con Davide Lajolo liberamente tratto da Conversazione in una stanza chiusa. Davide Lajolo e Leonardo Sciascia. Sono state esposte stampe  di artisti siciliani e piemontesi.

Collezione d’arte di Davide Lajolo. Gli artisti di Ulisse.
L’Associazione ha collaborato alle due mostre realizzatae a cura dellaCamera di Commercio di Alessandria
Alessandria Palazzo Monferrato. Maggio. Mostra antologica di Pietro Morando,
Novembre mostra di opere d’arte Monferrato Mon Amour.

Conferenze
Vinchio, 30 marzo L’insegnamento di Norberto Bobbio,a dieci anni dalla morte del filosofo, con Pietro Polito, direttore del Centro Studi Gobetti e curatore dell’archivio di Norberto Bobbio, e Adriano Icardi, già sindaco di Acqui Terme e parlamentare.  
Vinchio 18 maggio Ricordo di Angelo Ladame, membro del Consiglio direttivo dell’Associazione recentemente scomparso. Inaugurazione di una bacheca presso il Bricco dell’angelo.
Asti, 27 giugno Oltre il Novecentoincontro con Marco Revelli sul suo ultimo libro Postsinistra.
Vinchio, 21 dicembre Le poesie di Angelo, presentazione del volume di poesie di Angelo Ladame.

Libri in Nizza 6-9 novembre
in collaborazione con il Comune di Nizza rassegna di case editrici specializzate. Conferenze e letture per gli studenti di ogni ordine di scuola,  che hanno anche partecipato con propri elaborati al concorso “Il bello e il buono del territorio”. Presentazioni di libri, concerti, incontri con gli autori. Degustazioni dei prodotti locali di eccellenza.

Biblioteca di Davide Lajolo
Dopo la schedatura della prima tranche della Biblioteca di Davide Lajolo di circa 7000 volumi  già consultabile on line, la Sovrintendenza dei beni librari della Regione Piemonte ha accettato  la richiesta dell’Associazione di completare la schedatura della biblioteca con la collezione di libri d’arte, spettacolo e scienze sociali, circa 3000 volumi. I testi d’arte sono particolarmente preziosi perché fuori commercio, alcuni con presentazione dello scrittore.

Forum per le culture
Nel 2014 si è costituito un gruppo di associazioni e enti culturali, di cui  l’Associazione è capofila. Il Forum per le culture si è riunito alcune volte presso il polo universitario di Asti e ha elaborato un documento sulle attività culturali della città sottoposto all’assessore alla cultura e alla Commissione consiliare cultura del Comune di Asti il 15 aprile.

Tavolo della pace
Comune di Asti. L’Associazione partecipa ai lavori del Tavolo della pace, composto da associazioni del volontariato sui temi della solidarietà e del pacifismo.

L’associazione è associata al Forum del paesaggio agrario, al club Unesco di Asti e all’Associazione paesaggi vivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato.
E’ attiva con altre associazione ambientaliste nella difesa e valorizzazione del territorio collinare del Monferrato

MEDIA
Tutte le iniziative hanno avuto un importante riscontro su giornali compresa le pagine regionali de La Stampa, TG3, televisioni locali. Il pubblico è ulteriormente cresciuto rispetto agli anni scorsi.

FINANZIAMENTI
Per realizzare tutte le iniziative l’Associazione ha potuto contare sulla collaborazione di enti che hanno fornito servizi o sostenuto direttamente alcune iniziative, e su contributi di fondazioni bancarie e della Regione Piemonte.

News

10/07/2017

Mostra Elio Garis a Palazzo Crova Art’900 – Collezione Davide Lajolo inaugurazione sabato 15 luglio 2017 ore 18

Comunicato stampa

more

22/06/2017

Due spettacoli a cura dell'ADL ad AstiTeatro 39

27 GIUGNO, ORE 22.30, cortile della Cascina del Racconto "PRIGIONIERO. ANTONIO GRAMSCI- RACCONTO TEATRALE MULTIMEDIALE" 28 GIUGNO ORE 18.30, Museo Lapidario, "GUERRA E PACE - MOVING MUSEUM"

more

01/06/2017

Gallery Premio Davide Lajolo 2017

Vedi le foto della premiazione

more

18/05/2017

Comunicato stampa Ulisse sulle Colline 2017

Vinchio, sabato 27 maggio 2017 Passeggiata sull’itinerario letterario di Davide Lajolo “IL MARE VERDE” nel territorio patrimonio dell’umanità UNESCO

more

26/02/2017

Mostra: Amelia Platone 18 Marzo - 4 giugno 2017 - Scansione quotidiana, terracotte e olii

Palazzo Crova, Nizza Monferrato - INAUGURAZIONE SABATO 18 MARZO ORE 18

more