Associazione Davide Lajolo Onlus

associazione

Saggi

Terzo itinerario

20/02/2011

Terzo itinerario

Il mare verde

Il terzo itinerario Il mare verde si intreccia con i percorsi della Riserva Naturale istituita dalla Regione Piemonte nella Val Sarmassa. È l'occasione per scoprire la vita pulsante che si cela negli umori dell'ambiente boschivo.

Soste piene di fascino sono quelle al Bricco dei Tre Vescovi, dove una pietra miliare indica la confluenza di tre diocesi (Alba, Acqui, Asti). Il luogo è splendidamente panoramico e da qui si dipartono due percorsi all’interno dei boschi e delle vigne della Riserva in località Bell’aria.

L’altra tappa è il Bricco di Montedelmare, dove viene riaffrontato il tema delle vecchie vigne e dei personaggi più carichi di mistero che hanno legato la loro vita al bosco.

Qui lo scrittore ambientò uno dei suoi racconti più fantastici sulle “masche” (le streghe).
Il Bricco è di proprietà della figlia dello scrittore che lo ha messo a disposizione della Riserva naturale ed è un’area attrezzata per la sosta con cartelli esplicativi e il vecchio “casotto” (piccola costruzione per gli attrezzi agricoli).
Da qui si arriva per un sentiero sulla costa, che si affaccia sui boschi della Valsarmassa, definiti dallo scrittore Il mio mare verde alla Ru (una quercia secolare), monumento naturale della Riserva, dove lo scrittore ha ambientato la leggenda di Clelia e Ariosto durante la peste (XVII sec.).

Nell’area della Ru è in allestimento un giardino nelle erbe selvatiche della zona.

Sugli itinerari ogni anno si svolgono tre passeggiate: visita la pagina eventi ed appuntamenti per scoprire le date delle prossime e i dettagli del programma.