Associazione Davide Lajolo Onlus

davidelajolo

Le Opere letterarie di davide lajolo

Bibliografia sintetica

Bocche di donne bocche di fucili, Barulli, Osimo, 1939: romanzo sulla partecipazione alla guerra di Spagna.

Nel cerchio dell’ultimo sole, Emiliano degli Arfini, Genova, 1940: raccolta di poesie.

Ponte alla voce, Poeti d’oggi, Asti, 1943: raccolta di poesie.

Classe 1912, Arethusa, Asti, 1945: il diario a caldo della scelta partigiana. Prefazione di Luigi Longo.
Scheda Ripubblicato con il titolo A conquistare la rossa primavera, Rizzoli, Milano, 1975.
Vedi allegato alla Scheda Libro completo online

I corsivi di Ulisse, La nuova cultura, Milano, 1953: una selezione dei corsivi che ogni giorno Davide Lajolo, allora direttore de “L’Unità” di Milano scriveva con lo pseudonimo partigiano di Ulisse sui fatti politici.

Quaranta giorni quaranta notti, meschina, Milano, 1955: romanzo ambientato nel mondo delle mondine.

Il ”vizio assurdo”. Storia di Cesare Pavese, Il Saggiatore, Milano, 1960: la prima biografia dello scrittore, scritta da Lajolo a dieci anni dalla morte, utilizzando molta documentazione inedita. Una storia scritta con rispetto ed affetto per capire il dramma umano di Pavese e la sua grandezza letteraria.
Scheda Riedizione 2008 - Daniela Piazza Editore
Vedi allegato alla Scheda Libro completo online

Il Voltagabbana, Il Saggiatore, Milano, 1963: testimonianza autobiografica scritta a vent’anni dalla caduta del fascismo, che diventa la storia della generazione cresciuta con la retorica del regime, messa a confronto con l’autobiografia di un militante antifascista. I due protagonisti, Davide Lajolo e Francesco Scotti, sono su due fronti diversi durante la guerra di Spagna, ma si ritrovano nella Resistenza
Scheda Riedizione 2005 - Rizzoli
Vedi allegato alla Scheda Libro completo online

Come e perché, Palazzi, Milano, 1968, ristampato da Rizzoli, Milano, 1978: un romanzo forte e immediato, con evidente caratteri autobiografici di un uomo impregnato di terra e di politica, che si ritrova attraverso i racconti contadini con mille voci di donne e piante, bambini e erba verde, tempeste e maledizioni e con improvvise traslazioni nel mondo grande e terribile.

Cultura e politica in Pavese e Fenoglio, Vallecchi, Firenze, 1970: saggi sui due scrittori langaroli alla ricerca di analogie e differenze.

Poesia come pane, Rizzoli, Milano, 1973: vi è un’immagine di poesia non astratta, ma che nasce dall’uomo. Infatti i poeti ritratti da Ungaretti a Pavese, da Monti a Vittoriani e Fenoglio, da Sibilla Aleramo a Curzio Malaparte, da Quasimodo a Hazim Hikmet, da Hemingway a Paul Eluard sono descritti attraverso le loro opere, ma soprattutto attraverso il legame di umanità che Lajolo stabilisce con loro.
Vedi allegato alla Scheda Libro completo online

I rossi, Rizzoli, Milano, 1974: gli incontri non convenzionali dell’autore con i grandi capi del movimento comunista internazionale, da Togliatti a Mao Tse Tung, da Stalin a Thorez, da Ho Chi Min a Krusciov.

Finestre aperte a Botteghe Oscure, Rizzoli, Milano, 1975: la rappresentazione dei capi e dei militanti del P.C.I. che Lajolo, definito da qualcuno “comunista scomodo”, ha conosciuto, con l’esplicito impegno di battersi per il “socialismo dal volto umano”, quale eredità della primavera di Praga.

I mé, Vallecchi, Firenze, 1977: la gente delle colline monferrine, il paesaggio aspro e dolce, dove riemergono gli antichi racconti della sua infanzia sentiti dall’autore nella stalla. La scrittura è forte e al contempo lirica ed esprime il legame senza tempo di Lajolo con la sua terra. Con una lettera di Mario Soldati.
Scheda Riedizione 2000 - Impressioni Grafiche
Vedi allegato alla Scheda Libro completo online

Veder l’erba dalla parte delle radici, Rizzoli, Milano, 1977, Premio Viareggio per la letteratura: dopo lo schianto dell’infarto Lajolo rivisita la sua vita, i personaggi che ha incontrato, le sue radici contadine e il suo impegno politico lungo la faticosa strada della guarigione.
Scheda Riedizione 2015 - ADL
Vedi allegato alla Scheda Libro completo online

Fenoglio. Un guerriero di Cromwell sulle colline delle Langhe, Rizzoli, Milano, 1978: la prima biografia di Beppe Fenoglio, intessuta delle testimonianze degli amici, della lettura dei racconti e dei romanzi di Beppe, della presenza di Alba e delle radici langarole.
Vedi allegato alla Scheda Libro completo online

Il volto umano di un rivoluzionario. La straordinaria avventura di Giuseppe Di Vittorio, Vallecchi, Firenze, 1979: la biografia appassionata del grande dirigente politico e sindacale.

Conversazione in una stanza chiusa con Leonardo Sciascia, Sperling e Kupfer, Milano, 1980: un dialogo tra i due scrittori sui casi della vita e sull’antica sapienza degli antenati.
Scheda Riedizione 2009 a cura di Fabio Pierangeli - Edilet
Saggio Introduzione di F. Pierangeli

Vedi allegato alla Scheda Ventiquattro anni, Rizzoli, Milano, 1981: un diario dal 1945 al 1969, che attraversa personaggi e fatti dell’Italia come racconto politico e culturale, ma anche molto umano. Ci sono gli avvenimenti della storia e della cronaca, gli incontri con statisti, uomini politici, scrittori, pittori, artisti, contadini e operai rivisitati dallo spirito critico di Lajolo. Presentazione di Francesco Alberoni
Pertini e i giovani, Colombo, Roma, 1983: l’omaggio al Presidente della Repubblica più popolare e amato.
Vedi allegato alla Scheda Libro completo online

Su fratelli su compagni, L’Arciere, Cuneo, 1983: immagini del movimento operaio, commentate da Lajolo.

Il merlo di campagna e il merlo di città, Rizzoli, Milano, 1983: racconti contadini e racconti cittadini per delineare il mondo emotivo ed esistenziale dell’autore
Vedi allegato alla Scheda Libro completo online

Conversazione in una stanza chiusa con Mario Soldati, Frassinelli, Milano, 1983: racconto di un’antica amicizia.

Parole con Piero Chiara, Frassinelli, Milano, 1984: un confronto di due scrittori di diversa sensibilità e formazione.

Vedi allegato alla SchedaGli uomini dell’ arcobaleno, Tota, Parma, 1984: pittori e scultori amici dell’autore, che diventano testimoni di arte, di storia e di umanità.
Vedi allegato alla Scheda Libro completo online


Altre opere ripubblicate

Scheda Vinchio è il mio nido Antologia
1998

Scheda L’Italia di Ulisse Antologia
L'Unità - Giorni di Storia 33

Vedi allegato alla Scheda Quadrati di fatica Poesie 1936-1984 Antologia
Diffusione Immagine, 2005
Vedi allegato alla Scheda Libro completo online

Scheda Il partigiano Johnny. Riduzione letteraria del romanzo di Fenoglio, a cura di Roberto Mosena - CISU, 2006

Scheda Cuore di terra Antologia
Araba fenice, 2007

Scheda I luoghi sentimentali di Davide Lajolo, album fotografico di Giulio Morra
2006

Davide Lajolo - Leonardo Sciascia testo teatrale de Il vizio assurdo
Scheda in F. Pierangeli Pavese a teatro - Edilet, 2009

News

19/01/2018

Conferimento dell'Ordine di San Secondo a Laurana Lajolo

la consegna è avvenuta il 18 gennaio 2018: leggi la dichiarazione

more

18/01/2018

È uscito il numero 36 di Culture

Il futuro, Natura e creatività

more

18/01/2018

Nuovi libri online

Sono online, per il download, quattro nuovi volumi completi...

more

16/01/2018

Inaugurazione "La bella Costituzione", Venerdì 19 gennaio alle ore 17 Sala Platone - Municipio di Asti

l'ANPI in collaborazione con il Comitato per la Costituzione Emilio Giribaldi inaugura la mostra su alcuni articoli della Costituzione a settant'anni dalla sua entrata in vigore, realizzata dall'illustratrice STEFANIA CARETTA

more

03/01/2018

Antonio Catalfamo - Davide Lajolo: il "nido" e il "sogno in avanti"

Antonio Catalfamo, docente di Letteratura italiana contemporanea e coordinatore dell’«Osservatorio permanente sugli studi pavesiani nel mondo», ha recentemente scritto un saggio letterario su Davide Lajolo: il "nido" e il "sogno in avanti"...

more